I cieli sono uguali

  

.                        Charles Courtney Curran

c15 Charles Courtney Curran (1861-1942) Sunshine and Haze

 

I cieli sono uguali.

Azzurri, grigi, neri,

si ripetono sopra

l’arancio o la pietra:

guardarli ci avvicina.

Annullano le stelle,

tanto sono lontane

le distanze del mondo.

Se noi vogliamo unirci,

non guardare mai avanti:

tutto pieno di abissi,

di date e di leghe.

Abbandonati e galleggia

sopra il mare o sull’erba,

immobile il viso al cielo.

Ti sentirai calare

lenta verso l’alto,

nella vita dell’aria.

E ci incontreremo

oltre le differenze

invincibili sabbie,

rocce, anni, ormai soli,

nuotatori celesti,

naufraghi del cielo.

.  

.            Pedro Salinas

 

Swans

Al di là della gente

 

benson

Sì, al di là della gente

ti cerco.

non del tuo nome, se lo dicono,

non della tua immagine ,

se la dipingono.

Al di là, più in là, più oltre.

Al di là di te ti cerco.

non nel tuo specchio

e nella tua scrittura,

nella tua anima nemmeno.

Di là, più oltre.

Al di là, ancora, più oltre

di me ti cerco. Non sei

ciò che io sento di te.

Non sei

ciò che mi sta palpittando nelle vene,

e non è me.

Al di là, più oltre ti cerco

E per trovarti, cessare

di vivere in te, e in me,

e negli altri.

Vivere ormai di là da tutto,

sull’altra sponda di tutto

– per trovarti –

come fosse morire.

.

.             Pedro Salinas

1746782_484x200

Il Signore è Risorto !

 

Raffaello   La trasfigurazione

risurrezione

 

Aiutaci, o Signore,

a portare avanti, nel mondo e

dentro di noi,

la Tua Risurrezione!

Donaci la forza di frantumare

tutte le tombe,

in cui la prepotenza, l’ingiustizia,

la richezza, l’egoismo, il peccato,

la solitudine, la malattia,

il tradimento, la miseria,

l’indifferenza,

hanno murato gli uomini vivi.

Metti una grande speranza

nel cuore degli uomini,

specialmente di chi piange.

Concedi, a chi non crede in te,

di comprendere che la Pasqua

è l’unica forza della storia

perennemente eversiva.

E poi, finalmente, o Signore,

restituisci anche  noi,

tuoi credenti,

alla nostra condizione

di uomini!

.           

don Tonino Bello.

.

169x