Fuga di giovinezza

La stanca estate china il capo

specchia nell’acqua il suo biondo volto.

Erro stanco e impolverato nell’ombra del viale.

Tra i pioppi soffia una leggera

brezza. Il cielo alle mie spalle è rosso

di fronte l’ansia della sera

– e il tramonto – e la morte.

E vado stanco e impolverato

e dietro a me resta esitante

la giovinezza, china il capo

 

Autunno

 

e non vuole più seguire la strada con me.

HERMANN  HESSE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: